17 Luglio 2019
[]

Siena

Città d´arte e località storico-culturali
Arrivati a Siena non si può fare a meno di visitare Piazza del Campo.
Considerata una delle più belle piazze del mondo ha una caratteristica forma di conchiglia a 9 spicchi, particolare che si può ammirare solo dall´alto della Torre del Mangia.
La piazza è il centro della vita di Siena ed ha svolto la funzione di mercato e luogo di raccolta dei senesi durante momenti politici importanti, feste e giostre e due volte l´anno vi si corre il famoso Palio.
Piazza del Campo è il luogo turistico per eccellenza di Siena ricca di ristoranti e i negozi di souvenir.
Dopo la visita a Piazza del Campo possiamo andare ad ammirare il Duomo di Siena.
Il Duomo ha la facciata in cui prevalgono il bianco e il nero, al suo interno spicca il meraviglioso pavimento pieno di simboli esoterici e storie religiose.
Nella navata sinistra, prima del transetto, si apre la Libreria Piccolomini, affrescata da Pinturicchio e che a dispetto del nome non ha mai ospitato i libri di Papa Pio II. Subito dopo la Libreria c´è la Cappella Piccolomini, dove Michelangelo lavorò dal 1501 al 1504 scolpendo le 4 statue delle nicchie inferiori. Da non perdere anche il Pulpito, realizzato da Nicola Pisano, con scene bibliche e della Vita di Gesù.


Imponente è la sagoma del Palazzo Pubblico con la Torre del Mangia contornato dalle belle e imponenti facciate dei palazzi nobiliari.
Il rito turistico per eccellenza prevede che ci si sieda o ci si stenda a terra ad ammirare il pezzo di cielo che si apre sopra la piazza.
Particolarità nella piazza è la Fonte Gaia, la più bella delle fonti d´acqua senesi. Quella che si ammira oggi in Piazza del Campo è una copia della fonte che Jacopo della Quercia scolpì tra il 1409 e il 1419



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]